SITO UFFICIALE DI PINO ROVEREDO
 
 
  "Tu mandami a dire, che con la rabbia del corpo mi mangio le strade e ti raggiungo":
è solo un esempio di quella "scrittura coagulata" simile alla lingua poetica, che caratterizza lo stile di Pino Roveredo, vincitore del Premio Campiello 2005.
.....................................................................
 

Lo scrittore triestino, con il suo "Mandami a dire" vince il Premio Campiello ex aequo con Antonio Scurati.
"Io non so fare discorsi da letterato, le mie storie le dedico a chi nella vita si accontenta dei posti in piedi", ha detto Pino Roveredo.

.....................................................................

Del resto, l'aveva detto Claudio Magris che
"I racconti di Roveredo sono piccoli capolavori".

 

 

RINGRAZIAMENTI